[shortcode-gtm4wp]

Che social scegliere per il proprio progetto

I social network rappresentano uno strumento potentissimo per aziende e professionisti. Tuttavia, ogni business insegue diversi obiettivi ed esigenze e le piattaforme social si differenziano significativamente per aspetti come funzionalità e pubblico che le frequenta.

Ogni business deve essere a conoscenza di queste sfumature e, per farlo, dovrà mettere in campo una serie di risorse e di analisi strutturare per scegliere il miglior social network su cui investire per il proprio progetto: la scelta del giusto canale potrà infatti supportare in modo consistente ed efficace ogni strategia di online marketing.

In questo articolo troverai una serie di consigli estremamente validi per scegliere il miglior social network in cui implementare un’efficace strategia di Social Media Marketing per raggiungere con successo gli obiettivi del tuo business.

 

DEFINISCI LA NATURA DEL TUO BUSINESS

 

La tua azienda è un business-to-business (B2B) o un business-to-consumer (B2C)? Qual è il suo core business? E la sua brand personality? Si tratta di domande a cui è davvero importante dare una risposta per porter trovare il miglior social network.

Ad esempio, quando si tratta di aziende B2B che adottano un tono formale e professionale, allora LinkedIn potrà rappresentare una scelta strategica per indirizzare clienti attuali e potenziali verso l’offerta, e creare un legame. Diversamente, un e-commerce B2C del settore moda potrà trovare più efficace un social come Instagram per mettere in mostra i propri prodotti e creare coinvolgimento.

 

SCOPRI DOVE COMUNICANO I TUOI COMPETITORS

 

A questo punto diventa strategico svolgere una precisa analisi della concorrenza, per indagare le piattaforme su cui le aziende competitors esercitano la propria presenza, come anche per scoprire quanto spesso pubblicano i contenuti e quali tra questi funzionano e quali invece non portano a sufficienti risultati.

Scegliere il perfetto social network per aziende e professionisti non è affatto semplice, ma una volta che avrai compreso come i tuoi competitors utilizzano queste piattaforme, la scelta per il tuo business diventerà molto più semplice; sempre a patto che i tuoi obiettivi combacino con quelli della competizione.

 

INDIVIDUA LA TUA TARGET AUDIENCE

 

Soprattutto quando si sceglie di investire il proprio budget in pubblicità, la definizione della propria audience diventa fondamentale per ottimizzare il ritorno sull’investimento (ROI). Entra quindi in gioco l’individuazione delle cosiddette Buyer Personas, e quindi di quelle rappresentazioni che mettono in luce specifiche caratteristiche dei clienti tipo, come dati demografici, comportamenti, pain points e preferenze.

All’interno di questa analisi sarà necessario individuare anche i canali di comunicazione che questo pubblico utilizza, e quindi scoprire qual è per loro il miglior social network e in che modo lo utilizzano: può darsi infatti che un certo tipo di Buyer Personas usufruisca di un social in esclusiva qualità di fruitori, mentre altri lo sfruttino per condividere opinioni e contenuti oppure ancora allargare la propria rete di conoscenze.

Per quest’ultima tendenza, si sa, LinkedIn è il canale prediletto per coltivare relazioni, soprattutto di tipo professionale. Diversamente, Facebook e Instagram potrebbero essere canali efficaci per raggiungere un target alla ricerca di contenuti informativi o interattivi, come video o reels che possano coinvolgere durante il tempo libero.

 

TROVATO L’AUDIENCE? BENE, ORA PUOI SCEGLIERE IL GIUSTO SOCIAL NETWORK

 

Una volta compreso dove i propri clienti potenziali trascorrono il proprio tempo, sarà arrivato il momento di chiedersi: “quali social media esistono e quali incontrano gli obiettivi, l’analisi competitors e le Buyer Personas?”. Un errore molto comune è quello di spingere i propri contenuti su ogni piattaforma disponibile, dedicando quindi le proprie risorse anche ai canali che non rispondono pienamente ai propri obiettivi.

È importante invece scegliere e dedicare le proprie risorse solo ai migliori social network in cui i contenuti creati potranno ottenere un grande impatto. Ad esempio, LinkedIn per le aziende B2B che desiderano generare maggiori contatti tramite attività di Lead Generation, piuttosto che Facebook o Instagram per quelle aziende B2C che desiderano generare relazioni e interazioni con i propri utenti, e magari vendere i propri prodotti.

 

Questi erano gli aspetti principali a cui fare attenzione durante la scelta del miglior social network per il proprio business. Una volta scelto il giusto canale, potrai iniziare a divulgare i contenuti della tua strategia social e integrare una vasta serie di attività per il successo del tuo business. L’E-mail Marketing ad esempio è un’attività estremamente connessa al Social Media Marketing, in quanto ogni utente dei canali social ha sicuramente una mail: con efficaci attività per la raccolta dei contatti potrai trovare nuovi potenziali clienti.

Vuoi affidarti ad una squadra di esperti per la gestione dei tuoi canali social? Scopri di più sui servizi di Digital Marketing di MM ONE!

Altri post che potrebbero interessarti

Marketing alla moda: scopri cosa può fare il Digital Inbound Marketing per il Fashion!
Buyer’s Journey: le fasi d’acquisto dell’utente per una strategia d’attrazione di successo

Vuoi prenotare un appuntamento?

Fissalo in base alle tue esigenze, Andreas è a tua disposizione!

IL TUO PERCORSO COMINCIA CONTATTANDOCI

Inviaci un messaggio scrivendoci i tuoi obiettivi.