• Call us
  • Contact us
  • Where we are

Il fashion maschile: un mercato digitale destinato a crescere

29 maggio 2017

Se il 2016 ha lanciato la rivoluzione digitale per gli acquisti fashion sul web, il 2017 continua su un percorso già avviato e che promette una ulteriore crescita. Secondo IBISworld le vendite del fashion maschile avranno una crescita media del 14% tra il 2017 e il 2020*, complici anche i marchi di lusso che inesorabilmente si avvicinano sempre più al mondo digitale, intuendone le opportunità.

Se prima era il cliente che doveva andare verso il brand, ora accade il contrario ed è il brand ad avvicinarsi sempre più al suo pubblico, grazie ad una presenza estesa a più canali di comunicazione: sito web, app e piattaforme social per seguire l’utente in ogni suo spostamento e rimanere sempre a portata di mano.

È chiara ormai l’importanza dei dispositivi mobili sia per la fase precedente l’acquisto che per l’acquisto vero e proprio. Il mobile permette infatti di accorciare ulteriormente i tempi, rendendo lo shopping più semplice e piacevole.

Anche nel caso non si possieda o non si voglia implementare un e-commerce all’interno della propria strategia di vendita, il digital rimane comunque uno strumento utile anche per l’acquisto offline: sempre più acquirenti infatti, sia uomini che donne, ricercano informazioni sul web comparando diversi prodotti e cercando opinioni e review di altri utenti, effettuando poi l’acquisto nel negozio fisico.

Se da un lato il web permette di risparmiare e poter avere accesso in modo comodo e veloce ad un ampio ventaglio di opzioni, da un lato chi preferisce comprare offline nello store fisico lo fa per poter avere subito in mano il prodotto una volta completato l’acquisto, senza dover attendere la consegna al proprio domicilio che può necessitare di alcuni giorni.

Altre volte invece, se prima il negozio online sembrava un’appendice di quello fisico, ora capita quasi il contrario: il negozio offline diventa un plus, un servizio in più che va ad affiancare l’e-commerce.Un esempio? I temporary shop dove poter toccare con manoiprodottie comprovarne la qualità. Un elemento che sottolinea l’importanza della flessibilità in un’ottica che mira alla soddisfazione delle esigenze del cliente.

Quali strategie digitali utilizzare per la moda maschile? Si riconferma l’importanza dell’approccio omni-canale per rispondere alle esigenze degli utenti ed essere sempre presenti in modo da rispondere alla necessità di informazioni, sia da desktop che da mobile.

Una presenza social opportunamente pianificata aiuterà poi a incrementare la brand awareness, promuovendo l’identità del brand e stimolando l’interesse degli utenti; l’attività SEO a supporto dell’indicizzazione sui motori di ricerca e azioni di digital PR per aumentare il word of mouth sul web riguardo il nostro marchio.

Hai già un e-commerce fashion maschile? Ti diamo alcuni suggerimenti per aumentare il fatturato!

Fonte:

*https://www.ibisworld.com/industry/online-mens-clothing-sales.html

Follow us on