• Call us
  • Contact us
  • Where we are

E-commerce, arredamento e revenue: cos'hanno in comune? il 100%!

30 gennaio 2017

Negli ultimi anni il settore dell’arredamento e dei complementi di arredo sta vivendo una profonda evoluzione determinata dalle enormi potenzialità offerte dall’e-commerce.

Secondo i dati di Statista, In Italia nel 2015 il fatturato è stato di quasi di 1 miliardo di euro e le previsioni fino al 2021 parlando di un trend in continua crescita, con una variazione percentuale del 100% (*), superando i 2 miliardi di euro.

Anche sul fronte del numero di utenti i dati registrano un andamento in costante incremento, passando dagli attuali 5 milioni di oggi ad una stima di quasi 9 milioni(**).

Nel settore dell’arredo – inteso come stile di vita - un dato stupisce più di tutti: l’età media degli utenti che acquistano online oggetti per la propria casa, mobilio e accessori homeware. La fascia interessata sono gli italiano vicini ai 50 anni, definiti nel mondo web Baby Boomers (***). È un dato molto anomalo considerano che l’eta media di chi acquista online è di circa 40 anni (****). Questo significa che anche i non digital native si approcciano al mezzo tecnologico per cercare - e successivamente acquistare - un pezzo d’arredo. Di conseguenza, offerte segmentate e linguaggi comunicativi adatti ai non più giovanissimi sono concetti da tenere ben a mente quando si mette nel web il proprio sito d’arredo o di home decor.

Queste sono informazioni che non possono essere ignorate da chi opera nel settore dell’arredamento per non perdere importanti opportunità di espandere il proprio mercato ed aumentare le proprie vendite.

Se da una parte l’e-commerce si presenta quasi come una conditio sine qua non per continuare ad essere presenti in un mercato ad alta competitività, dall’altra è importante che la propria piattaforma per le vendite online sia all’altezza delle esigenze dei nuovi consumer in rete. Fruibilità multi device, facile navigabilità, velocità di caricamento e ottimizzazione della user experience, insieme a chiarezza e trasparenza nella presentazione dei prodotti e delle condizioni di vendita, sicurezza dei pagamenti, dialogo costante tra la vetrina online e il magazzino: questi sono solo alcuni degli aspetti da curare con grande attenzione per la realizzazione di uno shop online efficiente che contribuisca all’espansione del fatturato.

Essere online non è sufficiente, è fondamentale esserci in modo professionale!

 

* Fonte: Dossier di Statista “Home appliances and furniture e-commerce revenue in Italy from 2015 to 2021” – www.statista.com

** Fonte: Dossier di Statista “Furniture & Homeware in Italy”– www.statista.com

*** Fonte: Dossier di Statista “Average age of online shoppers in Italy in 2016” – www.statista.com

**** Fonte: Dossier di Netcomm –Edizione N.44 Aprile 2016 - “E-Commerce Index – Evoluzione degli acquisti online degli italiani” – www.consorzionetcomm.it

Follow us on