Saldi invernali 2018: 6 consigli per preparare il tuo e-commerce

Qual è l’evento più atteso dell’inverno dopo il Natale? I saldi invernali ovviamente! Sconti, promozioni allettanti e offerte imperdibili che attirano le persone nei negozi fisici e online a caccia di affari. I saldi invernali sono l’occasione tanto attesa da donne e uomini per acquistare capi di abbigliamento a prezzi convenienti e in questo modo rinnovare o integrare il proprio guardaroba con capi alla moda e di stagione.

Generalmente i saldi invernali iniziano poco prima dell’Epifania, quindi intorno al 5 gennaio, e si protraggono fino al mese di febbraio, in certi casi anche marzo. Molti negozi però mettono già in atto promozioni anticipate anche prima dell’inizio ufficiale dei saldi, attraverso promozioni dedicate ai clienti più fedeli e saldi privati.

La sfida per i brand? Attirare gli utenti ad approfittare dei saldi online, acquistando negli e-commerce.

 

Lo shopping online durante i saldi invernali è diventato la scelta di coloro che vogliono evitare lunghe code ai camerini e resse nei negozi. La strategia più diffusa per non sbagliare? Provare prima in negozio i capi prescelti ed acquistarli poi nello store online o in marketplace di fiducia, per ricevere tutto comodamente a casa evitando così il caos di negozi e outlet durante i saldi.

Secondo le ricerche, il 94% dei consumatori digitali italiani confronta frequentemente i prezzi online per trovare l’affare migliore*. La maggior parte di questi si concentra al Nord Italia e diminuisce mano a mano che si scende verso il sud dello Stivale. Il 39% degli e-consumer italiani si trova in Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige, seguite da Lombardia e Veneto con rispettivamente il 38% e 37% .

 

Per chi ha un e-commerce, i saldi invernali sono un evento da preparare al meglio curando nel dettaglio tutti quegli aspetti che incentivano l’acquisto online da parte dei clienti. Ecco di seguito 6 consigli utili per vendere online durante i saldi invernali:

 

1) Dare importanza al Feedback dei clienti

Le recensioni dei clienti, sia che riguardino il singolo prodotto acquistato sia il servizio di assistenza ricevuto, forniscono un contributo fondamentale nella creazione della fiducia verso i potenziali nuovi consumatori. Non per niente, i migliori brand ambassador di un negozio online sono proprio i reali acquirenti che hanno già avuto modo di testare l’esperienza d’acquisto e/o di usufruire del servizio, rimanendo soddisfatti. Di conseguenza questi saranno portati a consigliare i prodotti anche ad amici e parenti, confermando l’autenticità della recensione e creando allo stesso tempo fiducia nel prossimo.

 

2) Creare aspettativa e coinvolgimento

l’e-mail marketing e la comunicazione sui social rappresentano alcuni dei principali mezzi da sfruttare per stimolare il ricordo dell’imminente inizio dei saldi invernali, catturando e coinvolgendo l’attenzione degli utenti e fornendo loro un primo input per prepararsi agli acquisti. L’interesse verso l’acquisto andrà comunque mantenuto alto anche nel pieno del periodo dei saldi mediante il saggio uso di copy efficaci, offerte con scadenza temporale e prodotti in esaurimento, oppure offrendo sconti e spedizioni gratuite a chi finalizza un acquisto, evitando così l’ammontare dei carrelli abbandonati.

 

3) Prestare attenzione alla finalizzazione dell’acquisto

La regola generale da seguire per agevolare la user experience in fase di check-out, ovvero la vera e propria conclusione dell’ordine, è: “Non più di 3 click per concludere l’acquisto”. Questo step, infatti, vale tanto quanto l’intera esperienza dell’utente durante la normale navigazione. Vanno quindi rimossi tutti i passaggi inutili che possono rendere troppo complicato l’acquisto, intralciando la fluidità della navigazione. Ricorda sempre che per l’utente è fondamentale poter acquistare in tutta semplicità e affidabilità i prodotti del tuo e-commerce .

 

4) Creare contenuti di qualità

E’ importante fornire al tuo cliente tutte le informazioni di cui necessita e fargli scoprire i tuoi prodotti nel dettaglio tramite foto e contenuti di qualità che possano soddisfare a pieno il potenziale interesse del tuo futuro acquirente. Se vendi abbigliamento, per esempio, potresti integrare nella descrizione dei prodotti una tabella delle taglie con le misure precise e le varie caratteristiche dei capi quali materiali, vestibilità, paese di produzione, indicazioni varie sul prodotto in base alle diverse occasioni d’uso e molto altro ancora.

 

5) I Pop-up

I pop-up sono delle piccole finestre a comparsa non invasive che informano gli utenti del sito su speciali offerte, promozioni e spedizioni gratuite occasionali. La loro funzione è quella di stimolare in tempo reale le persone in visita al sito a finalizzare un acquisto o a fornire il proprio indirizzo e-mail a fronte dell’invio di un codice sconto riservato, per esempio. Per questo motivo i pop-up possono rappresentare sia una tattica per aumentare le conversioni, sia un buon metodo per arricchire la propria mailing list, sulla quale è possibile poi andare a strutturare una strategia di e-mail marketing.

 

6) I tuoi clienti acquistano da dispositivi mobili

La navigazione e l’abitudine d’acquisto da dispositivi mobili , come smartphone e tablet, ha ormai da tempo superato quella da desktop. Il tuo sito deve essere responsive, e l’adattamento automatico della navigazione su ogni tipo di dispositivo è una prerogativa non più ignorabile per agevolare lo shopping online dei tuoi clienti nel periodo dei saldi invernali. Il nostro consiglio si può riassumere in due semplici parole: pensa mobile!

 

Fonte: https://www.idealo.it/magazine/2017/01/23/saldi-invernali-2017-linteresse-degli-italiani-regione-per-regione/