Gli acquisti fashion su Internet aumentano: ecco i dati della moda online

A qualche settimana dalla conclusione di Pitti Immagine Uomo, i dati relativi all’affluenza e alle presenze confermano il successo dell’evento, con un’affluenza complessiva di circa 24.300 compratori provenienti da oltre cento paesi e un totale di 36.000 visitatori*. I buyer presenti all’evento provengono soprattutto da paesi europei come Germania, Francia, Spagna, Olanda, ma anche da Cina, USA, Giappone e UK. Seguono la Russia e i mercati dell’Europa dell’Est e del Nord. Dati incoraggianti che confermano il ruolo preponderante del fashion nell’economia italiana, anche alla luce dei dati riguardanti le vendite online nel settore.

Secondo i dati raccolti dall’osservatorio B2C del Politecnico di Milano, il mercato online dell’abbigliamento ha registrato nel 2016 un incremento del 30% rispetto ai 5 anni precedenti, rappresentando il 10% di tutto l’ecommerce in Italia**. Complici la varietà dell’offerta e le continue innovazioni, il mercato del fashion online si presenta come una realtà estremamente dinamica e con un ritmo di crescita superiore a quello medio: solo nel 2016 gli acquisti effettuati sul web dagli italiani ammontano infatti alla cifra record di 1.83 miliardi, con un incremento degli acquisti effettuati da mobile.

La chiave del successo degli ecommerce fashion è costituita dall’approccio omnichannel, che sfrutta le potenzialità di app e social network per comunicare con clienti e potenziali acquirenti, stimolando l’interesse intorno al brand e incrementando le conversioni. Nel caso in cui allo shop online corrisponda anche un negozio fisico, entrano in gioco strumenti fisici in store come i totem touchscreen e le app che permettono al cliente di avere accesso a cataloghi ed ordinare prodotti non direttamente disponibili nel negozio fisico in quel preciso momento.

Ciò che spinge gli acquirenti ad effettuare i loro acquisti principalmente online e che determina il successo degli ecommerce fashion è la possibilità di avere accesso a prodotti a prezzi competitivi, sconti e promozioni, oltre che ad articoli non sempre reperibili nei negozi fisici tradizionali. A ciò si aggiungono la comodità nel poter effettuare gli acquisti direttamente da casa propria e la possibilità di reso e spedizioni gratuite o comunque a prezzi vantaggiosi.

Fonti:

*http://www.pittimmagine.com/corporate/fairs/uomo/news/2017/closingfigures.html

** http://www.osservatori.net/it_it/convegni/l-online-nel-fashion-un-canale-che-fa-tendenza